Perché Nuance ha introdotto una piattaforma di biometria cloud-native

Le frodi sono sempre in agguato. Secondo il “Report to the Nations” del 2018 dell’ACFE, rappresentano attualmente un problema globale del valore di 4 trilioni di dollari.

Con l’aumento delle violazioni di dati e la compromissione di nomi utente e password, per i malintenzionati è semplice accedere alle informazioni personali della maggior parte degli individui, rendendo obsoleti i tradizionali metodi di  sicurezza knowledge-based (e.g. password).  Secondo un recente sondaggio di Nuance, negli ultimi dodici mesi 1 persona su 4 è stata vittima di una frode e ognuna ha perso una somma di denaro pari in media a 2000 dollari a causa di password non efficaci.

Alcune delle organizzazioni più grandi del mondo hanno usato in modo efficace la biometria per ridurre notevolmente l’incidenza delle frodi per i loro clienti. Si consideri, ad esempio, l’esperienza di HSBC. Nel 2016, la banca ha lanciato VoiceID nel Regno Unito, consentendo ai clienti di accedere ai propri conti correnti usando la loro voce come password. HSBC ha indicato di aver risparmiato 330 milioni di sterline grazie alla prevenzione delle frodi e di aver attribuito questo risultato al passaggio alla biometria. Grandi istituzioni finanziarie, operatori del settore delle telecomunicazioni ed enti governativi di tutto il mondo hanno riportato un simile livello di drastiche riduzioni delle frodi.

Tuttavia, i costi annuali legati alle frodi continuano ad aumentare e questo indica che vengono prese di mira soprattutto altre organizzazioni che usano ancora metodi legacy per l’autenticazione e la prevenzione delle frodi. È in questo contesto che si inserisce Nuance Gatekeeper. Il nostro obiettivo è rendere più accessibile la biometria di livello enterprise, in modo che le organizzazioni di tutte le dimensioni e di tutti i settori possano sfruttare in modo semplice e veloce le stesse tecnologie di biometria impiegate dalle aziende e dagli enti governativi più grandi del mondo.

Gli esperti del settore considerano tali tecnologie un aspetto importante per la risoluzione del problema delle frodi. “La biometria offre la possibilità di proteggere gli individui in base alla loro identità, anziché in base alle informazioni che conoscono. Se vengono compromessi, i dati sotto forma di modelli biometrici sono assai meno utili delle password memorizzate, in quanto è quasi impossibile replicarli”, afferma Dan Miller, Lead Analyst, Opus Research. “Le organizzazioni di tutte le dimensioni si stanno impegnando al massimo per contrastare i malintenzionati e la minaccia sempre crescente posta dalla “sostituzione sintetica di persona”. Le aziende trovano più interessanti i modelli di sicurezza nativi per il cloud perché sono accessibili, scalabili e offrono accesso ad aggiornamenti in tempo reale agli algoritmi più recenti per combattere le frodi”.

Nuance, che è stata definita da Opus Research il “leader indiscusso del mercato” per le sue tecnologie di biometria leader del settore, sta mettendo tutto il potenziale della biometria a disposizione delle organizzazioni di tutto il mondo per migliorare la propria strategia di sicurezza, convalidando le identità dei clienti in modo sicuro e semplice qualsiasi sia il canale utilizzato. Nuance Gatekeeper sfrutta una moderna architettura nativa per il cloud che consente di migliorare la sicurezza e l’affidabilità, offrendo alle aziende una soluzione dinamicamente scalabile e in continuo miglioramento. Questo significa che i clienti pagano solo in base all’utilizzo (pertanto i costi IT risulteranno drasticamente ridotti rispetto a un modello on-premise) e ricevono sempre le tecnologie basate su AI più recenti che sviluppiamo.

Il potere della biometria, che un tempo era utilizzato esclusivamente da banche, aziende di telecomunicazioni ed enti governativi di grandi dimensioni, viene ora reso disponibile a qualsiasi tipo di organizzazione grazie a Nuance Gatekeeper.

Insieme possiamo fermare la attivà dei criminali.

Scopri di più!

Scopri le più recenti innovazioni nell’ambito della prevenzione delle frodi con Nuance Gatekeeper.

Scopri di più
Brett Beranek

About Brett Beranek

Brett Beranek is responsible for overseeing every aspect of the security and biometric business at Nuance. Prior to joining Nuance, he has held over the past decade various business development & marketing positions within the enterprise B2B security software space. Beranek has extensive experience with biometric technologies, in particular in his role as a founding partner of Viion Systems, a startup focused on developing facial recognition software solutions for the enterprise market. Beranek also has in-depth experience with a wide range of other security technologies, including fingerprint biometrics, video analytics for the physical security space and license plate recognition technology. He has earned a Bachelor of Commerce, Information Systems Major, from McGill University as well as an Executive Marketing certificate from Massachusetts Institute of Technology’s Sloan School of Management.